Tutti gli importi si intendono iva esclusa | Assistenza: 0173.550.550 lun-ven 9-19.30 sab 9.30-13.30 | Consulenza: professional@svinando.com | FAQ
| Richiedi account
PREMIATO

Alta Langa DOCG 2019

Vinchio Vaglio
Annata: 2019
Provenienza: Piemonte, Vinchio (AT)

90
Luca Maroni

Prenotalo scrivendo a professional@svinando.com
Commercializzato da: Svinando Wine Club via G. Cane 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia.

Alta Langa DOCG 2019 - Vinchio Vaglio

Se pensi al Piemonte vinicolo, spesso, pensi ai suoi tanti buoni vini rossi. Ma, è sempre bene ricordarlo, il Piemonte è anche una terra speciale per la produzione di bianchi e soprattutto di Bollicine. Queste ultime, in particolare, tanto buone quanto rare. Pur essendo vini DOCG, infatti, l'Alta Langa si esprime ancora oggi con piccoli numeri. Poche bottiglie destinate agli appassionati più esigenti. Come questa bolla proposta da Vinchio Vaglio, Pinot Nero all'80% e Chardonnay per la parte restante. Vendemmia a perfetta maturazione, le uve vengono sottoposte a pressatura diretta, seguita da una fermentazione alcolica di circa 20 giorni. Il vino così ottenuto viene conservato in vasche d’acciaio su fecce nobili a temperatura controllata per circa 7 mesi, in attesa che si verifichi una sorta di stabilizzazione naturale. Dopo l'imbottigliamento e il “tirage”, si avvia la seconda fermentazione che rende il vino effervescente. La successiva fase di maturazione in contatto con i lieviti dura circa 40 mesi. Versato nel bicchiere, l'Alta Langa DOCG di casa Vinchio Vaglio rivela un bel colore giallo paglierino vivo, ben sostenuto da un perlage fine e persistente. Al naso è complesso, fruttato, con sentori di crosta di pane, fiori bianchi, e una piacevole nota di caramello. In bocca è morbido e rotondo, fresco e sapido. Bollicina persistente, con evidenti sentori che ricordano il pane lievitato. Ideale fin dall'aperitivo, è semplicemente perfetto con frutti di mare crudi e più in generale con i piatti della cucina mediterranea.

Nel 1959, anno di fondazione, erano solo 19. Oggi, i soci della Cantina Cooperativa Vinchio e Vaglio Serra, sono quasi 200. In totale gestiscono con cura e passione circa 450 ettari di vigneto. In particolare a Barbera, il cosiddetto “Rubino di Vinchio”, ma anche altri vitigni tipici del territorio, come il Dolcetto, il Cortese, il Grignolino, il Nebbiolo, il Brachetto, il Moscato, la Freisa e la Bonarda. A questo fitto gruppo di autoctoni, ossia tipici del territorio, si aggiungono anche i vitigni internazionali che meglio si adattano alle colline piemontesi, come il Pinot Nero, lo Chardonnay, il Sauvignon e il Viognier. I vigneti, in larga parte su pendii molto ripidi, rendono le lavorazioni particolarmente impegnative ma, allo stesso tempo, garantiscono esposizioni ottimali che si traducono in maturazioni perfette. Alla qualità dell’uva raccolta contribuisce, ovviamente, anche la natura dei suoli, le cui componenti minerali garantiscono la produzione di vini di alta qualità. La cantina, invece, dotata di attrezzature all’avanguardia e moderni impianti per la vinificazione, è anche dotata di un’ampia barricaia, ricavata all’interno della collina, che garantisce temperatura e umidità costanti e naturali. Qui si trovano barrique e fusti di rovere francese di varia capienza, dove i vini possono affinare lentamente. Per tutto il tempo necessario.

Scheda Tecnica

Le caratteristiche
  • Tipologia Spumante
  • Provenienza Piemonte
  • Uve Pinot Nero 80% Chardonnay 20%
  • Sensazioni Colore: giallo paglierino vivo con perlage fine e persistente. Olfatto: complesso, fruttato, leggero, con sentori di crosta di pane, fiori bianchi, in particolare fiore d’arancio con una leggera e piacevole nota di caramello. Gusto: bella sensazione iniziale morbida e rotonda, fresco, sapido, persistente con sentori che ricordano il pane lievitato.
  • Vinificazione Vinificazione: le uve vengono sottoposte a pressatura diretta cui segue la decantazione statica del mosto a 14 °C per circa 24 ore. La fermentazione alcolica, a temperature di circa 16 °C, dura per circa 20 giorni. Affinamento: il vino viene conservato in vasche d’acciaio su fecce nobili a temperatura controllata per circa 7 mesi in modo che si verifichi la stabilizzazione naturale del vino stesso. Non viene effettuata la fermentazione malolattica. Fermentazione: l’operazione di “tirage” (immissione della “liqueur”) si effettua quando il vino è sottoposto a una rifermentazione in bottiglia della durata di circa 40 mesi. Successivamente avviene il “degorgement” (la sboccatura) e a questo punto è pronto per l’ultimo periodo di riposo di sei mesi prima di essere commercializzato.
  • Gradazione Alcolica 12.5% vol
  • Allergeni Contiene solfiti
Consigli di Degustazione
  • Suggerimenti Conservare in luogo fresco, lontano dalla luce, bottiglia coricata. Refrigerare al massimo 24h prima. Aprire e servire al momento
  • Temperatura di servizio 10 gradi
  • Bicchiere Flute / Franciacorta
  • Quando berlo entro 3 anni
  • Abbinamento Aperitivo, Menù di Pesce, Menù di Carne
La Vigna
  • Terreno calcareo sabbioso
  • Esposizione e altitudine Sud-Ovest
  • Metodo di allevamento Guyot
  • Densità d'impianto 5000
Note sulla produzione
  • Italia

  • VINCHIO VAGLIO, REG. SAN PANCRAZIO, 1 - 14040 VINCHIO (AT)

I Premi
  • Luca Maroni 90
Potrebbe Interessarti

Se vuoi acquistare Alta Langa DOCG 2019 di Vinchio Vaglio , su Svinando trovi il miglior rapporto qualità prezzo per i tuoi acquisti online di vino Spumante con pagamenti sicuri. Oltre a Alta Langa DOCG 2019 di Vinchio Vaglio potrebbero interessarti anche altri nostri vini in pronta consegna

SPEDIZIONE VELOCE
consegna gratuita
assistenza dedicata
servizio wine advisor